Alla XX edizione di Tramedautore un omaggio alla Sicilia e alle donne con il testo di denuncia Taddrarite di Luana Rondinelli

Alla XX edizione di Tramedautore – Festival Internazionale delle Drammaturgie realizzato a Milano da Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano e con mare culturale urbano, il gradito ritorno di Taddrarite, in scena al Teatro Grassi.

Già presente nell’Edizione del 2014, inserito nel palinsesto “I talenti delle donne” promosso dal Comune di Milano, scritto e diretto da Luana Rondinelli, Taddrarite, torna al Festival con un nuovo cast di attrici: Donatella Finocchiaro, Claudia Potenza, Antonia Truppo. Tre straordinarie, brillanti, ironiche interpreti che danno prova, in un testo di un’ora scarsa, della loro bravura anche nel registro drammatico. In un’atmosfera cupa, che ci restituisce un fermo immagine di una Sicilia arcaica, in cui le donne piangono i loro mariti in maniera esagerata e vestite rigorosamente a lutto, le tre attrici sono la personificazione di vittime succubi dei mariti, costrette a vivere nell’ombra, come i pipistrelli del titolo.

Il buio è quello metaforico di violenza e delle sopraffazioni consumate lontano da orecchi indiscreti tra le mura domestiche. Soffocate dal dolore, le tre sorelle, tentano di riscoprire la libertà. E sarà proprio durante la veglia funebre di uno dei loro mariti che verrà svelata una verità inconfessabile. In un dialogo acceso, pungente e divertente, le donne si ritrovano catapultate in una dimensione surreale, in cui viene ripercorsa la loro vita in tono farsesco e giocoso restituendoci comunque un’analisi drammatica dell’esistenza di un certo universo femminile, in cui tra una battuta ed una risata, si ha finalmente il coraggio di ribellarsi, per affrontare con scherno le brutalità subite, che non avevano mai ardito confidarsi.

Uno spettacolo dove la dimensione drammatica si mescola all’ironia, omaggio alla Sicilia e alle donne, invito a non subire la brutalità, un testo convincente e vero, di denuncia, che vuole gridare contro tutti coloro che praticano la violenza. Già vincitore del premio della critica Etica in Atto 2013, miglior spettacolo e drammaturgia Roma Fringe Festival 2014, lo spettacolo a buon diritto, è stato anche vincitore del Premio Afrodite per il teatro 2020.

Un testo sincero, che parla al cuore delle donne, invitandole a farsi forza, a superare il dolore e la paura per denunciare la ferocia subita. Non può bastare tacere perché la gioia di avere dei figli viene vissuta come un qualcosa che salva la propria esistenza, abituandosi alla sopportazione. Il testo è un invito anche per tutti coloro che gravitano intorno a donne maltrattate, a tutti quei sordi, che pur sentendo, nonostante la vicinanza, tacciono. Spesso la gente vede quello che vuole vedere e lo stesso vale per chi vuole celare un disagio, per paura del giudizio altrui, apparendo diversi da quello che si è diventati. Un testo di accusa contro tutti quegli uomini che spogliano completamente le donne anche della loro anima, una protesta contro tutti quei matrimoni che non hanno nemmeno un lieto inizio ma una inevitabile tragica fine, in cui le donne sono assoggettate a tal punto da apparire come cani dietro ai loro padroni. Non bisogna urlare in silenzio. Ed in fondo al buio del tunnel, bisogna sempre trovare uno spiraglio di luce, aggrapparsi alla speranza che l’esistenza, per chi rimane vivo, c’è, ed è quella di ricominciare a vivere da capo. Come? Prendendosi cura di se stesse ed educare i propri figli al rispetto della donna.

(Adele Labbate)

Sabato 19 settembre

Piccolo Teatro Grassi

Taddrarite
scritto e diretto da Luana Rondinelli
con Donatella Finocchiaro, Claudia Potenza, Antonia Truppo
aiuto regia Silvia Bello, musiche Ottoni Animati e Roberta Prestigiacomo
costumi Francesca Di Giuliano
produzione Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Teatro, Argot Produzioni – premio Afrodite per il teatro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...